COS'E' LA MINDFULNESS

 

La Mindfulness (o Consapevolezza) è

un’attitudine umana universale e

consiste nel portare attenzione,

in modo intenzionale e non giudicante,

con la mente e con il cuore,

all’esperienza del momento presente.

La Consapevolezza rappresenta uno stato mentale con il quale entriamo raramente in contatto. Secondo un recente studio dell’Università di Liège (2013) durante la veglia mediamente le persone dedicano mentalmente il 43% del loro tempo a pensare al futuro, il 26% al passato e solamente il 15% al presente (un 16% è di collocazione temporale incerta). Quindi noi viviamo quasi il 70% della nostra vita vigile con il corpo da una parte e la mente da un’altra, in uno stato di mindlessness in cui il nostro agire mediante “pilota automatico” sostituisce il nostro essere nel qui ed ora.

 

Grazie alla pratica della Mindfulness impariamo a riconoscere i nostri segnali di stress (fisico, psichico, emotivo e relazionale) e a gestirli in modo nuovo e più efficace.

In particolare impariamo a rallentare e ad affinare la percezione delle sensazioni fisiche, delle emozioni e dei pensieri che attraversano il nostro spazio mentale. Ciò ci permette di scoprire come la mente funzioni, con il suo costante impulso a definire e giudicare le esperienze e le sue automatiche reazioni d’avversione per le cose spiacevoli e di attaccamento per quelle piacevoli. A partire da tale scoperta possiamo poi coltivare la capacità di non reagire automaticamente in funzione di tali reazioni ma di rispondere alle situazioni e ai nostri vissuti in modo consapevole e funzionale ai reali bisogni e interessi nostri e del contesto in cui ci troviamo.

 

Essendo lo stress una reazione universale a qualunque situazione oggettivamente o soggettivamente soverchiante, oggi gli interventi basati sulla Mindfulness sono proposti non solo in ambito clinico ma anche in quelli psico-sociale, universitario e aziendale e dunque rivolti a chiunque sia interessato a raggiungere un maggior benessere psicofisico e a un percorso di crescita personale.

 

Lo spirito della pratica

 

Sebbene durante i percorsi basati sulla Mindfulness i partecipanti apprendano delle strategie e l’uso di strumenti per ridurre lo stress facendo appello alle proprie risorse interiori, scopo del programma non è insegnare tecniche di rilassamento ma offrire spunti concreti per maturare una più profonda e consapevole cura di sé.

Anche se alla nostra mente può sembrare paradossale, la nostra disponibilità a volgerci verso le difficoltà risulta necessaria per ridurre lo stress. Infatti, se non possiamo nulla contro quello generato dalle difficoltà stesse, lo stress che deriva da come ci relazioniamo ad esse in modo automatico e ripetitivo può essere ampiamente ridotto o eliminato.

Perseguire l’intento del programma richiede anche la dedizione e la perseveranza necessarie alla pratica quotidiana degli esercizi di mindfulness proposti. Ciò comporta sicuramente un impegno da gestire nelle nostre vite spesso frenetiche ma sovente i partecipanti scoprono che grazie alla pratica l’esistenza diventa più vivida, reale e significativa.

 

 

Per conoscere i gruppi basati sulla mindfulness che conduco clicca qui.